Un terremoto di magnitudo 6.4 ha colpito la California meridionale. Secondo l’Us Geological Survey l’epicentro si trova nella zona di Searles Valley, a 240 chilometri a sud di Los Angeles, e la sua profondità è stimata a 8,7 km. Il sisma è stato avvertito nella metropoli californiana dove gli edifici hanno tremato per diversi secondi. Alla prima scossa sono seguite altre quattro scosse di assestamento di magnitudo tra 3.5 e 4.7. Al momento non risultano feriti.

Diane Ruggiero, manager della Hampton Inn and Suites di Ridgecrest, vicino alla Searles Valley, ha dichiarato alla Cnn  di aver avuto danni significativi: “I lampadari ancora oscillano, il pavimento si è sollevato”.

Il Los Angeles International Airport ha reso noto su Twitter di non aver registrato danni: “Le operazioni rimangono normali”, hanno comunicato in un tweet.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Putin e Papa Francesco, terzo faccia a faccia in 6 anni: dialogo continua, ma senza invito a Mosca per volere di Kirill

prev
Articolo Successivo

Pedemontana Veneta, terzo sequestro del cantiere della galleria di Malo: “Utilizzati materiali non a norma”

next