L’annuncio fatto ieri a Sintra da Mario Draghi, che molti paragonano a un nuovo “whatever it takes” per gli effetti che ha avuto sui mercati, non era stato discusso dal direttivo della Bce e ha colto di sorpresa alcuni dei suoi membri. Lo scrive l’agenzia Reuters. Draghi ha detto che l’Eurotower è pronta a un nuovo allentamento monetario se non dovesse materializzarsi la desiderata accelerazione nel tasso di inflazione, aggiungendo che la possibilità di nuovi tagli ai tassi, modifiche della guidance o nuovi acquisti di debito nell’ambito del quantitative easing è stata “sollevata e discussa” nell’ultimo meeting del direttivo meno di due settimane fa.

Il messaggio ha spinto al ribasso i rendimenti dei titoli di Stato e ha provocando la dura reazione del presidente Usa Donald Trump, che ha accusato Draghi di dare un ingiustificato vantaggio commerciale all’Eurozona indebolendo la moneta unica e rendendo così più competitivi i prodotti europei.

Reuters riferisce di aver parlato con sei fonti a margine del simposio di Sintra e di averne tratto “come gli altri rappresentanti della banca centrale non si aspettassero un messaggio così forte” e “che manca consenso sulla strada da percorrere“. Le fonti, a diretta conoscenza della situazione, hanno riferito che alla possibilità di un taglio dei tassi o di nuovi acquisti di asset è stato fatto solo un accenno volante nel corso del meeting del 6 giugno, mentre non c’è stata alcuna discussione approfondita perché il focus era sul Tltro, il terzo round di prestiti a lungo termine e a bassi tassi per le banche dell’Eurozona

I mercati avevano reagito poco al messaggio di Draghi dopo la riunione di giugno e da allora un ulteriore inasprimento delle tensioni commerciali e una sfilza di deboli dati macro hanno forzato la mano del presidente Bce, secondo una delle fonti. Le fonti hanno aggiunto che la forza con cui Draghi ha presentato il suo messaggio ai mercati è tale che lo spazio per discutere effettivamente delle nuove misure nel meeting del 25 luglio è a tutti gli effetti nullo. Ma il dibattito su quali misure adottare e quando è ancora totalmente aperto. Nessun commento ufficiale dalla Bce.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Parlamento Ue, Ciolos nuovo capogruppo di Renew Europe. Il “Macron rumeno” a sostegno della “famiglia tradizionale”

prev
Articolo Successivo

Bce, svolta di Weidmann mentre si avvicina scadenza del mandato di Draghi: “Il suo piano anti spread era legale”

next