“Nessuna verifica, il contratto di governo non verrà modificato, la base è importante, i temi sono tanti, dobbiamo solamente capire se qualcuno ha cambiato idea”. Così Stefano Buffagni, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, intervenuto al Wired next fest di Milano. Conferma anche per quanto riguarda il tema delle autonomie, sempre in agenda dell’esecutivo, ma da affrontare e realizzare con responsabilità e con scelte oculate, senza discriminare alcune zone del Paese che meritano di più. Il deputato del M5s  si è poi soffermato sullo scandalo di quella che è stata definita la nuova “tangentopoli” lombarda: “Evidenzia un problema di classe politica e manageriale, che crea imbarazzo a tutto il territorio regionale. La legge voluta da Bonafede può far bene, assieme a un cambiamento culturale”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Europee, Meloni: “Dopo il voto FdI e Lega possono governare Paese. Io vorrei Ministero Sviluppo economico”

next
Articolo Successivo

Radio Radicale, Salvini: “Non cambio idea, sarebbe sciocco chiuderla dalla sera alla mattina”. E attacca ministro Costa

next