Operazione anticorruzione tra la Lombardia e la Calabria. Sono otto le persone arrestate dai Carabinieri di Monza tra le provincie di Milano e Reggio Calabria. Tra le accuse, a vario titolo, peculato, corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio, accesso abusivo a sistemi informatici e telematici, rivelazione di segreto d’ufficio, falso ideologico commesso dal pubblico ufficiale, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, ricettazione, favoreggiamento personale, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Tra gli indagati c’è anche un appartenente alle forze dell’ordine che nell’autunno 2017 era già stato arrestato perché trovato in possesso di mezzo chilo di eroina. Tra le ordinanze di custodia cautelare emesse dal giudice per le indagini preliminari di Monza, sette sono in carcere e una agli arresti domiciliari.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Gianni Alemanno, i giudici: “Con lui al Campidoglio zone d’ombra e comportamenti distorsivi e illegittimi”

prev
Articolo Successivo

Cesare Battisti, la corte d’Appello di Milano conferma l’ergastolo. Dal 2023 potrà chiedere permessi premio

next