Il concetto di auto comoda e confortevole? Per McLaren è imprescindibile dalle prestazioni: infatti, anche l’ultimo bolide prodotto a Woking, una Gran Turismo inedita nella line-up del costruttore britannico, è un punto di riferimento nel panorama delle sportive. Si chiama, semplicemente, “GT” e coniuga performance mozzafiato con “caratteristiche di comfort impareggiabili”, promette il costruttore, anche grazie alla presenza dell’assetto con sospensioni Proactive Damping Control.

La GT, inoltre, inaugura una nuova famiglia di modelli, più orientata all’uso stradale rispetto ai veicoli delle serie esistenti, che sono Sports, Super e Ultimate Series. Da station wagon la capacità del bagagliaio dichiarata: ben 570 litri, ripartiti fra il vano anteriore e quello posteriore, accessibile tramite il portellone realizzato interamente in vetro. Vi possono trovare posto una sacca da golf e gli sci. Sofisticato il sistema di infotainment con navigazione che sfrutta le mappe di HERE e offre informazioni sul traffico in tempo reale.

Sotto il vestito c’è un avanzato telaio in fibra di carbonio, coperto dai pannelli in alluminio della carrozzeria: una combinazione che offre un rapporto peso/potenza di 405 Cv per tonnellata. In posizione centrale, fra gli assi, figura il nuovo propulsore V8 biturbo di 4 litri, capace di erogare 620 Cv di potenza massima e 630 Nm di coppia motrice. La trasmissione con cambio automatico doppia frizione, collegato alle ruote posteriori di trazione, garantisce uno scatto fulmineo: 0-200 km/h in 9 secondi e una velocità massima di 326 km/h. Prezzo? 203.000 euro: la vettura è già ordinabile e le prime consegne avverranno a fine anno.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Michelin Pilot Sport 4SUV, la gomma specifica per sport utility

prev
Articolo Successivo

Land Rover Discovery Sport, la performance (anche ibrida) nel fuoristrada – FOTO

next