Cartelli contro Salvini mostrati nell’Aula della Camera da parte di esponenti del Pd durante il question time. Un’azione dimostrativa messa in atto proprio mentre il ministro dell’Interno sta rispondendo a un’interrogazione sulla vicenda della rimozione di uno striscione contro di lui, in occasione di una sua visita a Brembate, due giorni fa. Mara Carfagna, che presiedeva la seduta, ha chiesto di rimuovere i Cartelli, ha fatto intervenire gli assistenti parlamentari e ha richiamato all’ordine i deputati Alessia Morani e Ivan Scalfarotto. “La ringrazio presidente, ma ognuno di noi – ha detto Salvini – si diverte come può, anche mia figlia di sei anni si diverte con i disegnini”. “Anche a lei ministro dico però che qui non siamo a scuola”, ha replicato Carfagna

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Decreto sicurezza bis, Toninelli: “Dopo le Europee”. Ma è all’odg del preconsiglio dei ministri. Salvini: “E’ pronto”

next
Articolo Successivo

Radio Radicale, protesta Pd al Senato. Stefano: “Frasi di Crimi incommentabili, attentato a democrazia e libertà”

next