Salvare vite umane, aiutare gli ultimi è diventato sovversivo, illegale, fuori legge“. Così, in un video pubblicato sulla sua pagina Facebook, esordisce Luigi Gallo, parlamentare del M5s e presidente della Commissione Cultura della Camera dei Deputati.

Gallo menziona la notizia relativa all’elemosiniere del Papa, il cardinale Konrad Krajewski, che sabato sera è intervenuto per riattivare l’elettricità in uno stabile occupato a Roma: “Questo non è un problema del Papa o dell’elemosiniere del Papa, questo è un problema di ognuno di noi, perché la prossima volta potremmo essere noi quelli da dover essere aiutati. O vi sentite imbattibili, in una botte di ferro, sicuri che nella vostra vita andrà sempre tutto perfettamente? Sono qui a fare questo video, a parlare direttamente con voi perché c’e’ un’emergenza che o affrontiamo insieme o non lo affrontiamo. E’ l’emergenza della cultura dell’odio che si sta diffondendo a macchia d’olio e in un attimo diventa Violenza con le tre S: Stupro, Spranga, Sparo“.

E aggiunge: “Vogliamo far vivere e crescere i nostri figli in un clima simile? In un clima di odio? Allora andare ad allacciare la luce a chi vive già da ultimo è oggi il gesto più rivoluzionario dell’epoca, un esempio per tutti noi. Un esempio morale, etico, spirituale ancor prima di esser religioso e cattolico. Quindi, aiutiamo gli altri prima di noi, salviamo la vita degli altri prima della nostra e ci accorgeremo che stiamo salvando noi stessi, con gesti concreti. Ogni giorno facciamo un gesto concreto e tutto inizierà a cambiare . E’ lì che diventeremo imbattibili insieme, è lì che possiamo sconfiggere criminalità, degrado, violenza. E lo faremo tendendo la nostra mano agli ultimi“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Mimmo Lucano, migliaia in sala per il suo arrivo alla Sapienza: cori e applausi per il sindaco sospeso

prev
Articolo Successivo

Rosatellum ter, la riforma elettorale M5s-Lega per il taglio dei parlamentari è già legge. Opposizioni: “Così collegi schifezza”

next