“La parola è uno strumento fondamentale della politica, ma ha bisogno del gesto perché se no diventa un inganno”. Nel suo ultimo libro pubblicato da Paper First, “Il gesto di Almirante e Berlinguer”, il fondatore de Il Fatto Quotidiano Antonio Padellaro racconta gli incontri segreti tra Giorgio Almirante ed Enrico Berlinguer negli anni del terorrismo. “Due uomini distanti politicamente, ma il loro obiettivo era il bene comune ovvero salvare l’Italia da un pericolo maggiore della contrapposizione politica, dal terrorismo”. Intervistato da Ettore Boffano nella sala bianca del Salone del Libro di Torino, Padellaro ha raccontato l’importanza del “silenzio in politica perchè non è detto che la propaganda delle cose più riservate possa essere utile. Una lezione che purtroppo oggi sembra essere inascoltata nell’Italia di oggi”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salone del libro, Padellaro: “Salvini non sgombera Casapound? O è complice dei fascisti o ha paura di loro”

next
Articolo Successivo

Quagliariello, il senatore si candida alle Comunali e usa ‘Luna’ di Togni per lo spot: “E guardo Bari da un oblò…”

next