Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, fermato dai giornalisti fuori da Palazzo Chigi: “Circa la vicenda della nave Mare Jonio ci siamo sentiti con Salvini e siamo d’accordo sul sequestro, la nave era stata già diffidata, ora si faranno le verifiche. C’è di mezzo l’autorità giudiziaria e non entro nel merito. I migranti a bordo verranno fatti scendere e messi in sicurezza, ci mancherebbe, mica li mettiamo nelle patrie galere, o li affoghiamo in mare…”

Courtesy Montecitorio Selfie di Augusto Cantelmi – TV2000

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Erri De Luca: “Sequestro Mare Jonio è trucchetto per salvare la faccia. Salvini? Un ‘guappo di cartone’, i porti sono aperti”

next
Articolo Successivo

Cannabis, Conte: “Si parla di sostanze non stupefacenti. Aspettiamo Cassazione per più chiarezza”

next