Sergio Chiamparino e Chiara Appendino hanno annunciato, insieme, che Francesco Polacchi e la casa editrice Altaforte, vicina a Casapound, non saranno presenti al Salone del Libro: “È una scelta di campo delle istituzioni per tutelare i nostri valori e la storia di questa città” hanno detto. Polacchi, nel giorno dell’apertura della fiera a Torino, ha però ribadito che sarà presente e che aprirà lo stand.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Battibecco Gruber-Salvini: “Mi aspettavo fiori e scuse”. Il ministro poi su M5s: “Pronto a rompere su lotta alla droga”

next
Articolo Successivo

Saviano: “Che pena, polizia fa servizio d’ordine di partito”. La replica: “Serviamo il Paese, che pena certi commenti”

next