Alla Camera è in corso la discussione generale sull’introduzione dell’educazione civica nelle scuole. La deputata di Liberi e Uguali, Laura Boldrini, prende la parola per richiamare i colleghi sull’importanza del dare un buon esempio ai giovani: “Quando ci confrontiamo, pur da posizioni opposte, con rispetto ed educazione, siamo d’esempio”. Poi, riferendosi al ministro dell’Interno, Matteo Salvini, che aveva dichiarato di non essere interessato al 25 aprile perché contrario “al derby comunisti-fascisti”, ha detto: “Lui è pessimo, avrebbe bisogno di tornare a lezione per fare educazione civica”. Il gruppo, in ogni caso, voterà a favore della norme.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

1 maggio, dirigente Pd di Torino ai No Tav dopo gli scontri: “La polizia gli ha fatto assaggiare i manganelli… Finalmente!”

prev
Articolo Successivo

Conte: “Siri si dimetta, rinvio non ha senso. Non dico che è colpevole, ma ha proposto legge per interessi di parte”

next