Alla fine del suo tour elettorale in Sicilia in vista delle amministrative, Matteo Salvini è salito sul palco di Caltanissetta. Un gruppo di contestatori lo ha fischiato per quasi tutta la durata dell’intervento, intonando cori e gridando “i fascisti non li vogliamo”. Il leader della Lega, microfono in mano, li ha presi in giro. Poi, a un certo punto, mentre qualcuno lo interrompeva, ha ammesso: “Sono stanco“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

M5s ora vuole chiarimenti su Arata: ‘Salvini spieghi’. Centinaio: ‘Conte dimette Siri senza accordo? Viene meno fiducia’

next