Se pensate che i tamponamenti possano avvenire solo in auto, provate a immaginare dei bambini fuori controllo che giocano in un supermercato con dei carrelli per la spesa… Gli ingegneri della Ford l’hanno fatto, ed è stato quasi naturale per loro pensare a un dispositivo di frenata automatica che oltre alle macchine riesca a fermare anche un trolley “impazzito”. Ed ecco l’idea: un sensore montato anteriormente, in grado di rilevare ostacoli (sia persone che oggetti) e di attivare autonomamente i freni nel caso di una possibile collisione. Un pò lo stesso principio del Pre-Collision Assist, disponibile su molti modelli Ford: individua pedoni, ciclisti o altri mezzi sulla stessa traiettoria del veicoli, e agisce sull’impianto frenante qualora non lo faccia il conducente. Per ora il Self-Braking Trolley è solo un prototipo, un’invenzione per la vita quotidiana ispirata dalle dotazioni di sicurezza di un’auto. Chissà che in futuro non si decida di produrlo veramente.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Aston Martin Rapide E, ecco la prima elettrica del marchio inglese – FOTO

prev
Articolo Successivo

Mak, una ruota speciale per celebrare Leonardo da Vinci

next