In una delle esplosioni che hanno squassato Colombo, la capitale dello Sri Lanka, la mattina di Pasqua, ha perso la vita anche una delle più famose chef del Paese asiatico. Shantha Mayadume si trovava nell’hotel Shangri La quando si è verificato l’attacco che ha coinvolto tre chiese e tre alberghi di lusso provocando oltre 200 morti. Pochi istanti prima della deflagrazione sua figlia Nilanga Mayadume aveva postato un selfie di entrambe, sorridenti, durante la colazione.

La ragazza, che aveva 30 anni e aveva studiato all’Università di Londra, aveva condiviso lo scatto con i suoi parenti su Facebook con la didascalia: “Easter breakfast with family”. Secondo i media locali, nessuno di loro è sopravvissuto. Una sua amica Radha Fonseco ha detto a Gulf News: “Nilanga era una ragazza molto popolare al college e, oltre al fatto che era brillante e intelligente, sua madre Shantha Mayadume, una rinomata chef, l’ha resa ancora più popolare al college. Lei (la madre) era molto rispettata e una chef a cui ispirarsi per tutto lo Sri Lanka”.

Ogni cingalese conosceva infatti Shantha Mayudume, direttrice, tra le altre cose, di una famosa scuola chiamata Shantha Mayadunne School of Cooking Art, in cui insegnava le sue ricette “veloci e facili”, come lei stessa le definiva. Aveva inoltre vinto diversi premi, aveva pubblicato due libri di cucina ed era entrata nella storia dello Sri Lanka per essere stata la prima chef ad ospitare una programma di cucina in diretta tv su Sri Lanka Rupavahini Corporation, la rete televisiva nazionale del Paese. Mayadunne era molto seguita dalle tante comunità cingalesi nel mondo.

È invece scampata per un soffio all’esplosione che ha colpito il Cinnamon Grand Hotel, a Colombo, la nota attrice Tamil Radikaa Sarathkumar che ai suoi 1,4 milioni di follower su Twitter ha scritto: “Ho appena lasciato Colombo Cinnamon Grand Hotel ed è stato attaccato, non posso credere che sia successo, è sconvolgente”. Anche il marito R Sarathkumar, attore e fondatore di un partito politico tamil in India, l’All India Samathuva Makkal Katchi, ha twittato: “Condanno il vile atto di terrore a Colombo, il nostro cuore è con le vite innocenti perse nell’attacco”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sri Lanka, la più sanguinosa delle ultime stragi che hanno colpito i cristiani durante le festività religiose

next