“Siamo stufi di dover continuare a venire a Roma, il tempo è finito. Vogliamo il decreto”. Una rappresentanza di truffati dalle banche di veneto e Friuli hanno manifestato in piazza Montecitorio, mentre il governo è riunito a Reggio Calabria per il Consiglio dei Ministri, che dalle indiscrezioni – e anche dalle parole dette questa dal vicepresidente del Consiglio Luigi Di Maio – non dovrebbe varare il decreto per rimborsare i truffati. In piazza anche la dem Debora Serracchiani e Luca Siriani di Fratelli d’Italia che polemizzano sui ritardi del governo: “La volontà del governo Conte di voler ottenere l’unanimità delle associazioni prima di varare il decreto, sembra una giustificazione rispetto al fatto che il Governo non sa cosa decidere”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Clima, Greta Thunberg in Senato: “Non vogliamo selfie e complimenti, vogliamo che agiate”

next
Articolo Successivo

Governo, l’ironia di Boschi: “Caro Salvini, vuoi sapere chi ha aumentato le tasse? Fatti un selfie e mostralo agli italiani”

next