“Siamo stufi di dover continuare a venire a Roma, il tempo è finito. Vogliamo il decreto”. Una rappresentanza di truffati dalle banche di veneto e Friuli hanno manifestato in piazza Montecitorio, mentre il governo è riunito a Reggio Calabria per il Consiglio dei Ministri, che dalle indiscrezioni – e anche dalle parole dette questa dal vicepresidente del Consiglio Luigi Di Maio – non dovrebbe varare il decreto per rimborsare i truffati. In piazza anche la dem Debora Serracchiani e Luca Siriani di Fratelli d’Italia che polemizzano sui ritardi del governo: “La volontà del governo Conte di voler ottenere l’unanimità delle associazioni prima di varare il decreto, sembra una giustificazione rispetto al fatto che il Governo non sa cosa decidere”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Clima, Greta Thunberg in Senato: “Non vogliamo selfie e complimenti, vogliamo che agiate”

next
Articolo Successivo

Governo, l’ironia di Boschi: “Caro Salvini, vuoi sapere chi ha aumentato le tasse? Fatti un selfie e mostralo agli italiani”

next