Leaseplan e Toyota Motor Italia hanno consegnato al Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri le chiavi di una Yaris ibrida, la prima di una flotta composta da 250 vetture che “indosseranno” la livrea della Benemerita. Acquisite con noleggio a lungo termine, le auto saranno destinate all’utilizzo in aree pedonalizzate o soggette a particolari vincoli ambientali, in virtù della loro tecnologia elettrificata che permette minori emissioni inquinanti. Sono tutte caratterizzate dalla classica tinta blu con strisce rosse, disegnata secondo i dettami del nuovo corso stilistico delle vetture dell’Arma, dalla coppia di lampeggianti blu e dai segnalatori luminosi miniaturizzati a LED. Per quanto riguarda le dotazioni esterne, installato sul tetto c’è un faro di ricerca a luce LED. Dentro l’abitacolo ci sono due supporti per le armi d’ordinanza a bloccaggio meccanico, nonché sistemi di radiocomunicazione, integrati sulla plancia. Il bagagliaio, poi, è dotato di scrittoio in plastica ricavato nella cappelliera posteriore ed un organizzatore del vano bagagli per le dotazioni operative. Per illustrare agli operatori il corretto utilizzo della tecnologia ibrida, a partire da novembre 2018 e fino a gennaio 2019 Toyota ha organizzato dieci sessioni formative nei Comandi di Firenze, Perugia, Milano, Bologna, Napoli, Padova, Cagliari, Palermo, Catanzaro e Roma. Al termine delle quali 250 Carabinieri sono stati nominati “Hybrid Ambassador”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Audi City Lab illumina la Milano Design Week a Piazza Sempione

prev
Articolo Successivo

Renault Scénic e Grand Scénic, più potenza col nuovo 1.7 diesel – FOTO

next