“Sicuramente c’è sintonia ogni qualvolta lavoriamo su cose concrete per aiutare gli italiani”. Lo ha detto Luigi Di Maio a Milano rispondendo ad una domanda dei giornalisti sui rapporti con il ministro dell’economia Giovanni Tria. “Se stiamo nella concretezza, in questo governo – ha aggiunto – c’è sempre sintonia. Quando parliamo di legge sull’aborto, scontri ideologici o forse quando si comincia a parlare tramite dichiarazioni di stampa e non guardandosi negli occhi iniziano i problemi”.  Poi la risposta del vicepremier alla Lega: “Poche parole e affrontiamo questo momento con il massimo della serietà e non con questi slogan. Lo sanno benissimo anche loro che quando lavoriamo sui casi concreti sulle questioni che riguardano gli italiani non ci batte nessuno”.

“Una cosa non posso accettare: ieri sono stato 4 ore in consiglio dei ministri, insieme al Mef abbiamo approvato il decreto sulla crescita, poi usciamo da lì ed escono fuori queste dichiarazioni: ‘non si blocchi il paese’ – risponde ai giornalisti che chiedono un commento – Io ci stavo lì, quattro ore a lavorare sul decreto crescita e oggi lavoreremo a mettere a punto le ultime norme, ci sono i miei tecnici che ci stanno lavorando”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Europee M5s, chiuso voto online: ok Nogarin ed ex Iena Giarrusso. Molti uscenti tra i più votati: record di Castaldo

prev
Articolo Successivo

Rousseau, la difesa del Garante Privacy: “L’autorità è sempre stata imparziale” Ecco l’elenco dai partiti sanzionati

next