“Un passo indietro di Luigi Zanda da tesoriere? Da parte mia non c’è stata alcuna sconfessione, ho solo chiarito una tempesta in un bicchier d’acqua, una fake news“. Taglia corto sul tema delle indennità parlamentari il segretario dem Nicola Zingaretti, dopo la nota con cui il Pd ha preso le distanze dall’iniziativa del suo neo tesoriere per adeguare “il trattamento economico dei membri del Parlamento a quello dei parlamentari europei”. A margine di un evento sulle famiglie a Roma, il segretario ha precisato, blindando però lo stesso Zanda: “Non c’è alcuna proposta del Pd, ma soltanto una proposta presentata da un senatore straordinario e fortissimo, prima delle primarie e prima della sua nomina a tesoriere dem, che non è la nostra proposta. Il resto è tutto inventato”, ha replicato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pil, Buffagni: “Dati Confindustria? Economia rallenta in tutto il mondo. Segnale di cui tener conto”

next
Articolo Successivo

Impresentabili, Antimafia approva nuovo codice: ‘No candidati con più di 4 anni di condanne’. Ma sono esclusi i reati razziali

next