Proteste e tensioni tra manifestanti e polizia ieri, venerdì 22 marzo, nella Provincia di Trento, dove era in corso un convegno sulla cosiddetta “teoria gender“, intitolato “Uomini e donne, solo stereotipi o bellezza delle differenze?” e organizzato dalla giunta. Un gruppo di manifestanti, composto da studenti, attivisti dei collettivi e insegnanti, ha organizzato una protesta all’esterno della sede: “Non ci è stato permesso di accedere nonostante l’evento fosse pubblico”. Chi è riuscito a entrare ha dato vita a un sit-in all’interno con striscioni e megafoni, sgomberato poco dopo dagli agenti. Come si vede nei diversi video pubblicati su Facebook gli attivisti sono stati spintonati e allontanati con la forza, alcuni portati via di peso.

“Davvero una brutta pagina per l’Autonomia” ha definito serata il segretario della Cgil del Trentino, Franco Ianeselli, presente in sala Belli. “Non si governa attraverso le provocazioni e ricercando volutamente lo scontro. Chi governa ha una responsabilità enorme, quella di non trasformare la dialettica politica in una bolgia. Oggi l’ordine pubblico è stato gestito in maniera superficiale e controproducente”. Critiche anche da parte di Leu che parla di “confronto negato”, mentre la consigliera leghista Mara Dalzocchio si è detta “orgogliosa della giunta”

video @Lorenzo De Preto

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bologna, due fratelli di 10 e 14 anni muoiono cadendo dall’ottavo piano: il padre interrogato in questura

next
Articolo Successivo

Roma, corteo per il clima e contro grandi opere inutili: “Governo? Come quelli precedenti, tradita volontà popolare”

next