Un tentativo di rapina in un minimarket di Palermo è terminato con un morto e due feriti. A rimanere a terra un cittadino tunisino che prima di essere colpito a morte ha ferito un cliente e il titolare di un minimarket di via Maqueda, un uomo originario del Bangladesh. Intorno alle 3 il rapinatore è entrato visibilmente ubriaco nel negozio del centro storico del capoluogo siciliano cercando di farsi consegnare l’incasso.

Il titolare ha reagito con un bastone, probabilmente alla colluttazione si è aggiunto un cliente. Il rapinatore è morto, forse colpito da un coccio di vetro. Sul cadavere verrà eseguita l’autopsia. All’esame della polizia, le telecamere di sorveglianza del negozio. Vengono sentiti anche i due feriti, che hanno aggiunto dettagli sull’assalto improvviso del rapinatore. L’inchiesta è coordinata dal sostituto procuratore Giacomo Brandini.

Per la vicenda la polizia ha arrestato due bengalesi, Abdul Matin e Kabir Humayun, ora ai domiciliari e accusati di omicidio. Ma sarà l’autopsia a chiarire se sono stati loro a uccidere l’uomo oppure se nel tentativo di rapina questo sia stato colto da un infarto.