E’ di trenta feriti il bilancio di una violenta turbolenza su un volo della Turkish Airlines partito da Istanbul e diretto a New York.  Quarantacinque minuti prima dell’atterraggio previsto al J.F.Kennedy il Boeing è incappato in questa grave turbolenza che ha portato al ferimento – contusioni, tagli, lividi e perfino una gamba rotta – di una trentina delle persone a bordo

Il portavoce della direzione dello scalo Steve Coleman ha detto che i feriti, all’atterraggio attesi dalle ambulanze già pronte sulla pista, sono stati trasferiti al Jamaica Hospital Medical Center nel Queens e al Queens Hospital Medical Center.  A bordo del Boeing 777 c’erano oltre 300 passeggeri.

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Etiopia, precipita aereo diretto a Nairobi con 157 persone a bordo. La tv di Stato: “Sono tutti morti”

next
Articolo Successivo

Etiopia, le prime immagini dal luogo del disastro aereo in cui hanno perso la vita anche 8 italiani

next