E’ di trenta feriti il bilancio di una violenta turbolenza su un volo della Turkish Airlines partito da Istanbul e diretto a New York.  Quarantacinque minuti prima dell’atterraggio previsto al J.F.Kennedy il Boeing è incappato in questa grave turbolenza che ha portato al ferimento – contusioni, tagli, lividi e perfino una gamba rotta – di una trentina delle persone a bordo

Il portavoce della direzione dello scalo Steve Coleman ha detto che i feriti, all’atterraggio attesi dalle ambulanze già pronte sulla pista, sono stati trasferiti al Jamaica Hospital Medical Center nel Queens e al Queens Hospital Medical Center.  A bordo del Boeing 777 c’erano oltre 300 passeggeri.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Etiopia, precipita aereo diretto a Nairobi con 157 persone a bordo. La tv di Stato: “Sono tutti morti”

prev
Articolo Successivo

Etiopia, le prime immagini dal luogo del disastro aereo in cui hanno perso la vita anche 8 italiani

next