“La nostra battaglia è di ridiscutere integralmente l’opera. Grazie all’interlocuzione del presidente Conte abbiamo ottenuto il rinvio dei bandi di 6 mesi senza alcun costo“. Lo afferma il sottosegretario agli Esteri Manlio Di Stefano a margine del Villaggio Rousseau di Milano. “Non ci sono penalità sul fatto che si rinviano i bandi, come aveva già sostenuto l’analisi costi-benefici del gruppo del Mit”, spiega Di Stefano che su una crisi tra M5S e Lega sottolinea: “ma questo racconto è più mediatico che nella realtà quotidiana”. Quindi Di Stefano conclude: “sarà la stagione dell’apertura dei cantieri, ma di quelli che servono all’Italia”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tav, lettera di Palazzo Chigi a Telt. Salvini: “Importante dare un segnale di partenza” Di Maio: “Si va verso soluzione positiva”

next
Articolo Successivo

Tav, la lettera integrale di Conte alla società Telt: “Soprassedere sui bandi, evitare che siano formulate offerte”

next