Valeria Marini, ospite de “La Confessione” venerdì 8 marzo alle 22.45 su Nove ripercorre con il conduttore Peter Gomez il momento dell’arresto di Vittorio Cecchi Gori nel 2001. “Lei gli è stata vicino anche nel periodo più duro. Cosa ricorda dei giorni dell’arresto?”, chiede il giornalista. L’ex compagna dell’allora patron della Fiorentina ricorda “tanta agitazione, una situazione da film”, ma soprattutto “una farsa”: “Quando sono arrivati, prima di entrare a fare la perquisizione, già c’erano tutte le telecamere sotto. Era tutto molto costruito”, ricorda l’attrice che rievoca anche la famosa perquisizione nella cassaforte che portò al sequestro di alcuni grammi di cocaina. “Vittorio non aveva né la chiave della cassaforte, né sapeva di questa cosa – spiega l’attrice – ma la cosa paradossale è che le telecamere lo dicevano prima di ritrovarla”. “Secondo lei come finì lì dentro quella cocaina?”, domanda il direttore del Fatto.it. “Ce l’ha messa qualcuno. Lui veniva da una situazione personale molto difficile sua e tanta gente intorno non sincera, per cui, i famosi incastri – risponde l’ex prima donna del Bagaglino – Di sicuro lui era del tutto all’oscuro della cosa”.

“La Confessione” (12 episodi per 30’) è prodotto da Loft Produzioni per Discovery Italia ed è disponibile anche su Dplay (sul sito www.it.dplay.com – o scarica l’app su App Store o Google Play). Nove è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 149 e Tivùsat Canale 9.