“La Diciotti? I M5S hanno pensato al loro posto di lavoro… Nel 2010 mi hanno accusato, ora loro hanno fatto la stessa cosa. La poltrona piace a tutti. Non mi sarei mai aspettato questo cambio di rotta. Avevano regole che piacevano agli italiani, ora anche nel mio Abruzzo hanno perso il 50%. E’ difficile mantenere le promesse, gli italiani non si fanno fregare due volte. Promettono la luna, ma non ci puoi arrivare se non sei un Razzi… L’arresto dei genitori di Renzi? Il figlio non c’entra niente. E’ successo lo stesso in altri partiti, ma si è bloccato tutto”. Lo ha detto l’ex senatore Antonio Razzi a proposito del voto sulla piattaforma Rousseau sul caso Diciotti.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Berlusconi: “Governo Conte? Dico le preghiere ogni giorno perché vada a casa. Elettori M5s? Ciechi e sordi”

prev
Articolo Successivo

Autonomia regionale, si rischiano spese fuori controllo. Il federalismo dei trasporti ne è la prova

next