“Dopo l’incendio dello scorso dicembre, il Tmb di via Salario va chiuso definitivamente e l’area deve essere subito riqualificata. Non si può più perdere altro tempo”. È quanto afferma Stefano Pedica del Pd che ha partecipato alla manifestazione contro il Tmb organizzata dai cittadini. “Dopo anni di puzza e il maxi incendio, è ora di dire basta – aggiunge Pedica – I cittadini hanno bisogno di vedere atti ufficiali in cui si dica che tutto lo stabilimento chiuderà definitivamente e non verrà più utilizzato per i rifiuti. Devono essere ritirate le autorizzazioni al trattamento, allo stoccaggio e alla trasferenza. L’area deve essere bonificata e non deve diventare una nuova Malagrotta“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

I nuovi Re di Roma

di Il Fatto Quotidiano 6.50€ Acquista
Articolo Precedente

Milano, in migliaia alla manifestazione No Cpr: “Vogliamo una società inclusiva e accogliente. Basta lager”

next
Articolo Successivo

Milano, malore per conducente di autobus che sperona auto della polizia: tre agenti feriti

next