Stava cercando di attraversare il confine italo-francese, ma non ce l’ha fatta. Un migrante di circa 20 anni è stato trovato morto nella notte tra mercoledì 6 e giovedì 7 febbraio nelle Alte Alpi, vicino alla strada nazionale che collega Briançon all’Italia. Ad affermarlo fonti citate dai media francesi.

Secondo quanto raccontato da alcuni testimoni il ragazzo è stato trovato privo di coscienza da un autotrasportatore, sepolto dalla neve ai margini della strada RN 94 che conduce a Montgenèvre. Trasportato d’urgenza in grave stato di ipotermia è morto all’ospedale di Briançon. La procura di Gap, piccolo comune francese, ha aperto un fascicolo per omicidio involontario. Secondo quanto scritto da LeDauphine.com, versione online del quotidiano francese dell’Alta Savoia, i sentieri e le stradine della zona erano inaccessibili a causa delle abbondanti nevicate dei giorni scorsi.

È il primo migrante dall’inizio dell’anno che muore nel tentativo di passare la frontiera. Nel 2018 sul confine italo-francese dell’alta Valle di Susa erano stati trovati tre cadaveri di migranti, deceduti anche loro cercando di raggiungere la Francia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Catania, al via lo sgombero del Cara di Mineo: trasferiti i primi 44 migranti. Sindaco: “Stato non lasci qui le macerie”

next
Articolo Successivo

Pavia, 23enne investita dal fidanzato perché si rifiutava di abortire: fermato per tentato omicidio

next