I carabinieri hanno individuato e fermato, per omicidio stradale, su ordine della Procura di Napoli Nord, il conducente della vettura ritenuto responsabile dell’investimento mortale di due ventenni africani che erano in bici, avvenuto ieri sulla statale 7bis nel comune di Teverola (Caserta). Si tratta del 42enne Antonio Corvino, di Caserta, identificato dai carabinieri con il supporto della Polizia di Stato e di alcune immagini estrapolate da telecamere di videosorveglianza di alcuni locali presenti in zona. L’auto dell’uomo, una Bmw X3, è stata trovata inuna carrozzeria di Caserta, è stata poi sottoposta a sequestro e a rilievi tecnici. L’automobilista è stato arrestato. Le vittime, di 19 e 20 anni, erano originarie di Senegal e Guinea, risiedevano presso un centro di accoglienza di Casaluce ed erano entrambi regolari sul territorio nazionale.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Caserta, due uomini in bicicletta investiti e uccisi da un’auto pirata: nessun segno di frenata

next
Articolo Successivo

Vercelli, dà fuoco alla macchina dell’ex dopo averla speronata: lei lo aveva già denunciato

next