Ci sono musiche e parole portate dal vento. Lo stesso vento che soffia sul mare. Lo stesso vento che racconta speranza e dolore di un tempo trascorso che non vuole passare. Di uno ieri che è anche un oggi. Ringrazio Teresa e Francesco Guccini per il supporto che mi hanno dato per poter produrre insieme a Michele Santoro questo piccolo video.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Migranti, troppe leggi sul salvataggio in mare creano pasticci. Ma fanno comodo

prev
Articolo Successivo

Fecondazione eterologa cresce del 120%. Ma l’Italia è in ritardo di dieci anni. E 9 gameti su 10 arrivano dall’estero

next