Pressioni su un dirigente del Comune per far aggiudicare i lavori a un’impresa sponsorizzata da lui. Per questo motivo è stato arrestato il vicesindaco di Erice, in provincia di TrapaniSalvatore Angelo Catalano che ora è ora ai domiciliari per ordine del gip con le accuse di corruzione e abuso d’ufficio. Secondo la procura di Trapani, “alcuni imprenditori, a discapito di altri, erano soliti aggiudicarsi direttamente lavori pubblici con assegnazione diretta, giustificata da una situazione di disagio e d’urgenza, predisposta per l’occasione”. E Catalano, vicesindaco e assessore di Erice, avrebbe esercitato “pressioni sul dirigente del settore lavori pubblici al fine di far aggiudicare i lavori di manutenzione della rete di illuminazione pubblica ad un’impresa, sponsorizzata da lui”. Il provvedimento è stato notificato dai carabinieri.

La sindaca di Erice, Daniela Toscano Pecorella, “prendendo atto” dell’arresto, ha provveduto “all’immediata revoca di Catalano dalla carica di assessore e vicesindaco”. “Non conosco i dettagli della vicenda giudiziaria – continua la sindaca – , ma dal lato umano non posso che essere vicino all’architetto Catalano e alla sua famiglia, pur con il massimo rispetto della magistratura”. Catalano era stato iscritto nel registro degli indagati nel giugno del 2018. I reati contestati, per i quali il gip di Trapani ha disposto la misura degli arresti domiciliari, sarebbero stati commessi tra il 2016 e il 2017.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Banca Etruria, ex dirigenti condannati dal gup di Arezzo. Cinque anni a Fornasari

prev
Articolo Successivo

Pordenone, condannati per ‘spese pazze’ i vertici del Consorzio di bonifica: dai viaggi alla parrucchiera, i rimborsi “illegittimi”

next