Pressioni su un dirigente del Comune per far aggiudicare i lavori a un’impresa sponsorizzata da lui. Per questo motivo è stato arrestato il vicesindaco di Erice, in provincia di TrapaniSalvatore Angelo Catalano che ora è ora ai domiciliari per ordine del gip con le accuse di corruzione e abuso d’ufficio. Secondo la procura di Trapani, “alcuni imprenditori, a discapito di altri, erano soliti aggiudicarsi direttamente lavori pubblici con assegnazione diretta, giustificata da una situazione di disagio e d’urgenza, predisposta per l’occasione”. E Catalano, vicesindaco e assessore di Erice, avrebbe esercitato “pressioni sul dirigente del settore lavori pubblici al fine di far aggiudicare i lavori di manutenzione della rete di illuminazione pubblica ad un’impresa, sponsorizzata da lui”. Il provvedimento è stato notificato dai carabinieri.

La sindaca di Erice, Daniela Toscano Pecorella, “prendendo atto” dell’arresto, ha provveduto “all’immediata revoca di Catalano dalla carica di assessore e vicesindaco”. “Non conosco i dettagli della vicenda giudiziaria – continua la sindaca – , ma dal lato umano non posso che essere vicino all’architetto Catalano e alla sua famiglia, pur con il massimo rispetto della magistratura”. Catalano era stato iscritto nel registro degli indagati nel giugno del 2018. I reati contestati, per i quali il gip di Trapani ha disposto la misura degli arresti domiciliari, sarebbero stati commessi tra il 2016 e il 2017.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Banca Etruria, ex dirigenti condannati dal gup di Arezzo. Cinque anni a Fornasari

next
Articolo Successivo

Pordenone, condannati per ‘spese pazze’ i vertici del Consorzio di bonifica: dai viaggi alla parrucchiera, i rimborsi “illegittimi”

next