Enrico Mentana è stato ospite de “La Repubblica delle Donne“, il talk show in onda su Rete 4 condotto da Piero Chiambretti. Un modo anche per omaggiare la sua carriera partendo proprio dagli inizi a Fininvest e la creazione del Tg5 che diretto fino al 2009, un filmato mostra quindi le immagini dei suoi collaboratori con cui fondò il telegiornale, da Cesara Buonamici a Cristina Parodi fino a Lamberto Sposini.

Al rientro in studio Mentana sorride ma quasi emozionato parla del collega con cui da sempre ha avuto un rapporto extra-professionale: “La corsa della vita è a ostacoli, si può inciampare. Lui è un pezzo della mia vita, non ne parlo volentieri, è un amico. Se per caso ci sta guardando lo salutiamo, ciao”, ha detto il giornalista romano tra gli applausi del pubblico.  Sposini è lontano dagli schermi dopo il malore avvenuto nel 2011 durante una puntata de La Vita in Diretta, fu colpito da un ictus e da un’emorragia cerebrale. Si concede sui social con foto e commenti ma non è mai tornato sul piccolo schermo.

A maggio scorso durante una maratona elettorale, nell’incertezza prima della formazione del governo Conte, Mentana aveva fermato il collegamento con i suoi inviati al Quirinale per rivolgersi direttamente all’amico-collega: “Prendo un secondo perché oggi ci sta guardando il mio amico Lamberto Sposini e lo voglio salutare”. “Con Lamberto ho in pratica vissuto come un fratello per dodici anni, una consuetudine quotidiana, a partire dalla prima telefonata, con le prime risate al mattino, per poi quasi sempre incontrarci poco dopo in ufficio, e organizzare la vita e le scelte del telegiornale che vent’anni fa, insieme a pochi altri amici, facemmo nascere, conducendolo in buona alternanza”, aveva detto il direttore del TgLa7 a Vanity Fair nel 2011.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sanremo 2019, Paragone: “Farò interrogazione in Vigilanza Rai sul conflitto di interessi del cerchio magico Baglioni-Salzano”

prev
Articolo Successivo

Isola dei Famosi 2019, Taylor Mega eliminata: “Ho avuto problemi di tossicodipendenza”. E il Divino Otelma cade rovinosamente durante una prova

next