Gregorio De Falco, dopo l’espulsione dal M5s, reso noto sul Blog delle Stelle lo scorso 31 dicembre, e il conseguente ricorso presso il Tribunale di Roma, è tornato in Senato dove è in corso la relazione del ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede. E l’ex capitano di fregata si è seduto, almeno oggi, tra i banchi a sinistra della Presidenza, cioè sopra a quelli di Liberi e Uguali e accanto a quelli del Pd.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Regeni, a tre anni dall’omicidio Fico scrive ai presidenti dei parlamenti Ue: “Contribuite alla ricerca della verità”

prev
Articolo Successivo

Delitto Guido Rossa, Martina: “Qualche ministro studi questa storia. Non si calpesta la memoria di chi ha combattuto le Br”

next