Sono passati cinque giorni da quando Julen, due anni, è caduto mentre stava giocando in un pozzo a Totalan, vicino a Malaga. Un pozzo non segnalato, profondo oltre cento metri e molto stretto intorno al quale continuano a lavorare i soccorritori. Hanno progettato di scavare due tunnel per cercare di raggiungere il piccolo, ma non ce l’hanno ancora fatta perché un mucchio di pietre e terra, trascinato dal bimbo nella sua caduta, ostruisce il condotto a circa 70 metri di profondità. Il primo tunnel che è stato scavato è verticale, parallelo a quello dove è caduto il bimbo. Il secondo dovrà essere scavato in direzione obliqua, ma la natura del terreno complica il compito.

Le speranze di trovare ancora in vita Julen sono sempre più labili. Juan López-Escobar del Colegio Oficial de Ingenieros de Minas del Sur che lavora con l’equipe di ingegneri arrivati sul posto, scrive El Pais, dice che per terminare le operazioni non ci vorranno ore, ma giorni. Lopez-Escobar spiega che si tratta di un caso unico per la sua complessità, data la composizione del terreno e la profondità a cui devono arrivare i soccorritori. Tra le aziende che partecipano alla ricerca c’è la Stockholm Precision Tools AB, una società svedese che nel 2010 ha contribuito al salvataggio dei 33 minatori cileni rimasti 69 giorni bloccati in profondità.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ghana, ucciso il giornalista investigativo Ahmed Husein: con il collega Anas denunciò la corruzione nel calcio africano

next
Articolo Successivo

Francia, fermato ex consigliere di Macron Benalla: indagato per l’uso dei passaporti diplomatici dopo il licenziamento

next