Il governo non ha problemi perché sia il M5s sia la Lega “hanno interesse a proseguire in questa direzione e sanno che i cittadini non capirebbero una inversione di rotta“. Sulla durata dell’esecutivo, nonostante qualche tensione interna diventata in certi momenti quasi lite, l’assicurazione arriva dal più alto garante, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Alla Stampa il capo del governo ribadisce che “le forze che sostengono il governo hanno dato prova di responsabilità e il lavoro proseguirà nell’interesse degli italiani”. Nell’intervista Conte torna anche sul dibattito azzerato in Parlamento, trasformato per necessità in un ratificatore delle decisioni del governo sulla manovra, ma non c’è stata – insiste il presidente del Consiglio – “nessuna deliberata volontà di comprimere il vaglio del Parlamento”, i ritardi sul testo sono piuttosto dovuti, spiega, “al negoziato con Bruxelles, davvero complesso”.

Sulla legge di Bilancio, sottolinea Conte, “il grande risultato è una manovra espansiva con dentro reddito di cittadinanza e quota 100, con i conti in ordine e l’ok dell’Europa. Di questo sono orgoglioso“. “La manovra – continua il presidente del Consiglio – nasce con un segno chiaramente espansivo e lo mantiene anche dopo le modifiche effettuate a seguito del negoziato con Bruxelles. Le risorse destinate agli investimenti restano invariate nel prossimo triennio, per un valore complessivo di circa 15 miliardi”, “il taglio agli investimenti – precisa comunque – sarà riequilibrato da fondi europei“. Quanto alle nuove tasse, quelle “sui servizi digitali e quelle sui giochi d’azzardo sono state inserite per ristabilire un po’ di equità”.

Sul piano politico, alla domanda se sarà in grado di tenere unito il governo dopo che i due vice Matteo Salvini e Luigi Di Maio hanno fatto capire che a gennaio comincerà la campagna per le Europee, Conte risponde: “Le forze politiche che sostengono il governo hanno dato prova di grande responsabilità in questi primi mesi e sono certo che il lavoro proseguirà nell’interesse dei cittadini italiani. Da parte di tutti c’è una profonda condivisione di quel desiderio di cambiamento che è scritto nero su bianco nel contratto di governo: entrambe le forze politiche hanno interesse a proseguire in questa direzione e sanno che i cittadini non capirebbero una inversione di rotta”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Terzo valico, la rabbia degli attivisti: “M5s ci ha raccontato palle per anni. Sacrificati sull’altare del patto di governo”

next
Articolo Successivo

M5s, Di Battista annuncia: “Sto tornando, mi vedrò con Luigi. Poi devo difendermi dalle str… che scrivono su di me”

next