Prima il microfono che non funziona, poi il Pd che rumoreggia dagli spalti. L’inizio dell’informativa del presidente Giuseppe Conte, dopo l’intesa raggiunta con la Commissione Ue e il passo indietro sul rapporto deficit/Pil, non inizia nel migliore dei modi. In particolare, dai banchi dem non mancano le contestazioni. Con la renziana Teresa Bellanova tra le più polemiche. Tanto da essere richiamata pure dalla Casellati con toni forti: “Se lei interviene ancora esce, deve stare zitta”, è il rimprovero che la presidente del Senato Elisabetta Casellati rivolge alla senatrice del Pd, mentre la senatrice dai banchi del suo gruppo alzava la voce contro il premier. Poi partono altre proteste dai banchi dem, ma Conte va avanti

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tav, Toninelli: “Enorme spreco di denaro pubblico. Milano-Parigi si fa in aereo”. Pd: “La sua è contrarietà pregiudiziale”

next
Articolo Successivo

Massimo Boldi: “Salvini? È un mio amico, lo voterei se non fosse affiliato al M5s. Grillini? Impreparati e timorosi”

next