Laura Boldrini ha diffuso sul suo profilo Facebook un video girato dietro gli studi di Sky Tg 24, in cui l’ex presidente della Camera ferma Matto Salvini (entrambi erano ospiti ma in due trasmissioni diverse), per chiedergli di cancellare alcuni insulti scritti dai suoi follower sotto la foto delle tre ragazze alla manifestazione di Milano del 16 novembre. “Come può un Ministro dell’Interno esporre alla gogna mediatica tre ragazze minorenni, scatenando contro di loro i peggiori istinti della rete?”  dice Boldrini. Il ministro dell’Interno però non si dimostra molto disponibile: “Hai visto il cartello che avevano queste qui in mano? Avevano scritto ‘C’è posto per te in Piazzale Loreto”. “Mi dissocio – replica Boldrini – non è condivisibile, ma non lo sono nemmeno quei messaggi”. Dopo la diffusione del video sui social è stata lanciata la campagna #CancellaQuelPost

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Caso Regeni, Di Maio: “Risposte entro l’anno dall’Egitto o rapporti saranno compromessi. Eni? Tutto ne risentirà”

prev
Articolo Successivo

Global Compact, Moavero: “Invito a leggere testo, ha tanti aspetti positivi. Io sorpassato da Salvini? No, temi condivisi”

next