Un uomo di 93 anni ha ucciso la moglie 91enne, gravemente malata, e poi si è buttato dalla finestra al terzo piano. È successo intorno alle 6.30 di martedì mattina a Bologna, in via Montefiorino, zona stadio. L’anziano è precipitato su un marciapiede, davanti all’ingresso di un supermercato. Nell’abitazione dei due anziani coniugi è stato trovato un biglietto lasciato dall’uomo che chiede scusa per il gesto.

Dalle prime indagini della polizia è emerso che la donna era da tempo malata di Alzheimer. Sarà l’autopsia a chiarire in che modo sia stata uccisa: le ipotesi sono che sia stata strangolata oppure colpita con un oggetto contundente (che non è stato ritrovato), visti alcuni segni sulla parte alta del corpo. La coppia aveva una figlia che, avvertita dagli inquirenti, ha raggiunto via Montefiorino.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Varese, le 3 ore di sevizie della gang sul 15enne: “Legato con cavi d’acciaio, acqua gelida addosso e botte con mazza ferrata”

prev
Articolo Successivo

Arezzo, uccide ladro: titolare d’azienda indagato per eccesso di legittima difesa. Salvini gli telefona: “Istituzioni vicine”

next