Internet e i social media influenzano sempre di più le nostre convinzioni, ma quanto siamo consapevoli di questo potere? Se ne parla nello speciale Sky TG24 Inside “Il codice Youtube”, in onda domani, mercoledì 14 novembre alle 21 su Sky TG24 e disponibile su Sky On Demand. L’approfondimento, condotto da Alessio Viola mostra come fake news e tesi non verificate circolino sempre più facilmente, attraverso un fenomeno di diffusione in cui le fonti e la loro attendibilità non vengono mai messe in discussione. Un approfondimento, a cura di Daniele Semeraro, racconta come la piattaforma Youtube indichi, tra i video consigliati, per la maggior parte filmati con titoli sensazionalistici e “acchiappa click”, anche su temi come il crollo dei ponte Morandi o ancora argomenti che possono avere un impatto diretto sulla salute delle persone, come vaccini o tumori. L’algoritmo dei video consigliati di Youtube, disegnato con l’obiettivo di far guardare all’utente sempre più video e trattenerlo sulla piattaforma, offre così una sovraesposizione a tesi e argomentazioni estreme o eccentriche e non uno spaccato rappresentativo delle opinioni reali, più o meno diffuse. In questo modo misteri e teorie complottistiche, dagli “evergreen” come la terra piatta o il finto sbarco sulla luna, fino a quelle sulla più stretta attualità, si classificano tra i contenuti più popolari sul web, trovando nell’intelligenza artificiale un nuovo stimolo nella loro propagazione.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Raggi e Tiziano Renzi, le decisioni dei giudici si rispettano. Ma non tutte hanno lo stesso valore

prev
Articolo Successivo

Cinema, col decreto Bonisoli film prima in sala e poi in streaming e norme a favore delle piccole produzioni

next