Botta e risposta a L’Aria che Tira (La7) tra l’ex deputata del Pd, Pina Picierno, e il direttore di Libero, Vittorio Feltri, sull’emergenza maltempo e sui condoni edilizi. Picierno critica duramente il ministro dell’Interno, Matteo Salvini: “Vorrei che provassimo tutti un po’ di vergogna per la sua accusa. La colpa di quello che è successo non è degli “ambientalisti da salotto”, ma è di chi continua in maniera assurda e anacronistica a permettere ancora condoni. Salvini la smetta di farsi i selfie e di giocare con la vita delle persone. Questo governo riapra Casa Italia e faccia qualcosa di utile per tutti gli italiani”.
Feltri osserva: “Tutte queste case abusive, che sono numerosissime, hanno ottenuto gli allacciamenti della luce, del gas, dell’acqua. Qualcuno avrà concesso tutto questo. Ma cosa faceva questo qualcuno? Dormiva mentre rilasciava i permessi? E’ assurdo. C’è un sistema complice e completo che non esclude nessuna autorità. E questo non succede da quando c’è Salvini al governo. E’ successo negli ultimi 50-60-70 anni e nessuno si è mai lagnato: governi di sinistra, governi di destra, governi democristiani. Tutti” – continua – “si sono comportati allo stesso modo e hanno lasciato fare. E’ ovvio che il cittadino, se sa che non viene perseguito o controllato mentre commette un abuso, si adatta, costruisce la sua casa abusiva, si fa fare l’allacciamento della luce e così via. Il cittadino va controllato, ma se sa che nessuno gli fa niente è ovvio che poi si comporti malamente e quindi anche tutta la società”.
Non è vero che siamo tutti uguali” – ribatte Picierno – “altrimenti passa un messaggio diseducativo e sbagliato”.
“Sì, è vero” – replica Feltri – “voi siete peggio“.
L’ex parlamentare dem poi accusa nuovamente di incoerenza la Lega e punta il dito contro i condoni a Ischia, mentre Claudio Cominardi (M5s), sottosegretario al ministero del Lavoro, scuote la testa e controbatte: “Non sono condoni, non si apre alcuna procedura di condono. E’ scritto nero su bianco. I condoni li hanno fatti i governi precedenti”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Successivo

Governo, Conte: “Non stiamo affatto litigando, entro qualche mese forse realizzeremo 80% del contratto”

next