“Nel testo del decreto letto lunedì sera c’era la dichiarazione integrativa con dentro il condono penale e i capitali dall’estero? No, perché quello è stato oggetto di una riunione politica e Conte ha letto i termini generali dell’accordo in Cdm“. A dirlo, il vicepresidente del Consiglio, Luigi Di Maio, in una diretta Facebook. “Da bugiardo non voglio passare e anche per questo quando mi si dice che ero distratto io non ci sto“, aggiunge, replicando a quanto affermato in una precedente diretta Facebook da Matteo Salvini.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pace fiscale, scontro tra i vicepremier. Salvini: “In cdm Conte leggeva e Di Maio scriveva”. Il vicepremier M5s: “Io bugiardo o distratto? Non ci sto”

next
Articolo Successivo

Di Maio a Salvini: “Emendamenti al suo decreto? Non è colpa mia se è in campagna elettorale. Io sto qui”

next