“La Lega smentisce la nostra ricostruzione sulla manina che ha modificato il decreto fiscale? Di Maio è stato chiaro, con un salvacondotto ad attività illegali non lo votiamo”. Così Stefano Buffagni, sottosegretario agli Affari regionali, in merito allo scontro M5s-Lega sulla pace fiscale. Era stato Salvini a replicare alla denuncia di Di Maio precisando come il voto fosse stato unanime in Cdm, negando “trucchi”. Ma sul punto politico della possibile rottura con la Lega, Buffagni minimizza e cerca di smorzare la lite tra le due forze dell’esecutivo: “Ma quale frattura. Non credo sia un motivo valido per una crisi di governo, anche se si alzeranno i toni, la affrontiamo e la risolviamo”.