L’Italia del volley femminile ha battuto per 3-1 la Russia nella penultima gara della seconda fase dei campionati mondiali in Giappone. Una vittoria importante, che arriva contro una delle avversarie più temibili del girone. Dopo aver perso il primo set (25-22), le azzurre di Davide Mazzanti iniziano male anche il secondo (sotto 16-10), riuscendo poi a ribaltare il risultato con uno straordinario break di 11-1 che le porta a chiudere sul 25-20. Da lì non si fermano più: vinto 25-18 il terzo set e la matematica qualificazione alla Final six, le ragazze giocano più rilassate e portano a casa il match vincendo anche il quarto set col punteggio di 25-22.

È l’ottava vittoria consecutiva per la nazionale nel torneo, ancora imbattuta. Straordinaria la prova di Paola Egonu, a segno ben 29 volte di cui 25 in schiacciata. Ora l’ultimo match della seconda fase – giovedì alle 12.20 – vedrà il sestetto azzurro opposto agli Usa, una tra le nazionali più accreditate per la vittoria finale. Poi inizierà la terza fase a sei squadre, in cui l’Italia, insieme alle altre due classificate del proprio girone, affronterà le prime tre dell’altro raggruppamento (che in questo momento, con una gara ancora da giocare, sono Serbia, Paesi Bassi e Giappone).

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Olimpiadi 2026, Italia contro Svezia e Canada per i Giochi invernali. Milano e Cortina favorite su Stoccolma e Calgary

next
Articolo Successivo

Mondiali volley femminile, l’Italia batte 3-1 gli Stati Uniti ed è prima nel girone. È la nona vittoria consecutiva

next