Travolti da un’auto guidata da una ragazza in stato d’ebbrezza mentre camminavano lungo la provinciale dopo aver dovuto abbandonare il mezzo su cui si trovavano, perché il conducente, loro amico, era positivo all’alcoltest. Aziz Oukhanekch, 38 anni, e Youssef Oujaa, 33 anni, entrambi marocchini, hanno perso la vita nell’impatto con una Lancia Y condotta da una 21enne sulla strada provinciale 2 Vimercate-Trezzo all’altezza di Bellusco, in provincia di Monza e Brianza. La giovane è ora agli arresti domiciliari nella propria abitazione di Ornago, con l’accusa di omicidio stradale.

Due ore prima dell’incidente, intorno alle due del mattino, le vittime si trovavano a bordo di un’auto, una Seat Ibiza guidata da un amico, quando sono stati fermati: al conducente, risultato positivo all’alcoltest, è stata sospesa la patente. Per questo motivo i tre hanno dovuto abbandonare il mezzo e si sono incamminati sul ciglio della strada. Dopo un po’ il guidatore si è staccato dal gruppo. Due ore dopo, lo schianto con la Lancia Y della ragazza, che ha subito chiamato i soccorsi.

Nell’impatto, il corpo di una delle vittime è stato scaraventato in una scarpata, dove è stato ritrovato dopo qualche ora di ricerche. La guidatrice è poi stata condotta in ospedale in forte stato di choc, ed è stato appurato che era in stato d’ebbrezza. Il compagno delle due vittime è stato rintracciato dai carabinieri: è un 29enne residente nel milanese, anch’egli marocchino, e sarà sentito per chiarire la dinamica degli eventi.