Rimuovere dai muri degli asili Topolino e Paperino e sostituirli con foto di militari uccisi. L’ordine è arrivato da Alaa Marzouq, governatore della regione egiziana di Qalyubiyya, poco a nord del Cairo. Lo riporta il sito d’informazione egiziano Youm7.  Un’iniziativa, ha spiegato il governatore, pensata per incoraggiare “il patriottismo dei bambini e l’amore per la patria”, mostrando loro le immagini di soldati egiziani morti combattendo il terrorismo islamico.

“Topolino e Paperino – ha detto Marzouq – sono personaggi nati negli Usa. Noi abbiamo molte figure degne di ammirazione. I bambini guarderanno a loro come modelli”. L’ordine è stato ampiamente criticato sui social media, con vari commenti di protesta che invitano il governatore ad occuparsi, piuttosto, delle classi sovraffollate.

Il patriottismo in Egitto è un valore molto sentito da quando il generale Abdel Fattah Al-Sisi ha preso il potere nel 2014: negli ultimi anni si sono tenuti diversi procedimenti giudiziari per oltraggi alla nazione, tra cui uno a carico di una danzatrice del ventre che nel 2015 aveva ballato con un costume tricolore che ricordava la bandiera del Paese.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Germania, vertice Merkel-Erdogan: in preparazione summit su Siria con Putin e Macron. Dündar diventa caso diplomatico

prev
Articolo Successivo

Usa, ok dalla commissione Giustizia alla nomina di Kavanaugh: ora il voto in Senato. Ma repubblicano chiede il rinvio

next