Una pistola artigianale delle dimensioni di una pendrive. L’hanno scoperta i carabinieri di Nicotera che hanno arrestato il suo realizzatore, Danlio Mancuso, di 41 anni. L’uomo è stato bloccato nella frazione Badia di Comerconi di Nicotera. Addosso aveva l’arma illegale la cui particolarità sta nel fatto che ha dimensioni molto contenute, come la chiave di un auto o una pendrive, e che ha una forma assolutamente anonima che ben si mimetizza con quello che è il suo reale uso. Infatti non sembra assolutamente un’arma e quindi può essere, potenzialmente, trasportata in assoluta discrezione. L’arma era carica e pronta a sparare. Nel corso di una successiva perquisizione domiciliare, i carabinieri hanno trovato a casa dell’uomo 17 colpi dello stesso calibro usata dalla pistola, un 6,35. Mancuso è stato portato in carcere.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Bergamo, spara alla schiena alla ex moglie e si dà alla fuga: è caccia all’uomo

next
Articolo Successivo

David Rossi, Giannarelli (M5S Toscana): “Corpo e orologio non sono caduti insieme. Si riaprano le indagini”

next