I senatori del Partito democratico hanno occupato l’aula della Commissione Affari costituzionali del Senato, dove si stava svolgendo la discussione sul decreto Milleproroghe. Il motivo? “Governo e maggioranza hanno deciso di troncare la discussione mandando il su provvedimento in aula senza relatore”, hanno spiegato dal gruppo dem. Per poi denunciare: “Ci vogliono impedire di fare opposizione, è inaccettabile”, ha aggiunto il capogruppo Andrea Marcucci. “Dicevamo che non avremmo fatto opposizione con i metodi usati dal M5s con i governi Renzi e Gentiloni? Loro urlavano senza costrutto, noi prendiamo atto dei loro atteggiamenti violenti. Siamo obbligati a denunciarlo con molta forza. Abbiamo occupato quando ci hanno impedito di continuare a confrontarci in commissione”, ha concluso Marcucci.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Sgarbi: “Ministro Bonisoli su abolizione storia dell’arte? Ha ragione, è intellettualmente onesto. La odiavo anch’io”

prev
Articolo Successivo

Legge di bilancio, Di Maio: “Facciamo un po’ di deficit e poi rientriamo”. Giorgetti: “Si può sforare il 2% ma con proposte serie”

next