“È la prima volta che vedo un atto giudiziario nei miei confronti”. Sono le parole del ministro dell’Interno, Matteo Salvini, mentre in diretta Facebook sta per aprire la busta consegnatagli dai carabinieri con l’avviso di garanzia della Procura di Palermo sul caso Diciotti. Il leader della Lega, tuttavia, mente: nel 1999 venne condannato a 30 giorni di reclusione per oltraggio a pubblico ufficiale.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Salvini come Berlusconi: “Io ministro eletto dal popolo, i magistrati non lo sono”

prev
Articolo Successivo

Ilva, Marcegaglia: “Calenda aveva fatto un buon lavoro, accordo di Di Maio è positivo”

next