Dal suo ufficio in Viminale, Matteo Salvini ha aperto in diretta Facebook l’avviso di garanzia notificatogli dai carabinieri dopo il caso Diciotti. “Sono indagato” ha detto il ministro dell’Interno, “ho il sospetto che qualcuno voglia fermarmi“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salvini: “Le inchieste? Qualcuno vuole fermare me e la Lega”. E parla ancora come Berlusconi: “Io eletto, i giudici no”

next
Articolo Successivo

Salvini come Berlusconi: “Io ministro eletto dal popolo, i magistrati non lo sono”

next