Duro attacco del giornalista di Libero, Roberto Poletti, al conduttore de L’aria che tira estate (La7), Francesco Magnani, accusato di aver imbastito la trasmissione contro il ministro dell’Interno e leader della Lega, Matteo Salvini. “Che cosa è uscito?” – biasima Poletti – “Che Salvini è un pericoloso razzista che maltratta gli immigrati. Che Salvini è un ladro, perché s’è fregato 49 milioni di euro. Che Salvini fa male il ministro, perché va ai cocktail e non sta mai al Viminale”. “Abbiamo raccolto tutte le posizioni, Poletti” – si difende Magnani – “Accetto la tua lezione di obiettività, ma credo che sia molto meglio mettere sulla piazza tante posizioni anziché ascoltare una sola”. “Quando governava Renzi facevate queste cose?”, rincara Poletti. “Sì, eravamo qui” – risponde Magnani – “E più e meglio di me Myrta Merlino è stata capace di illustrare tutte le posizioni politiche in campo”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Fondi Lega, Mussolini vs Romano: “Colpo della magistratura per distruggere un partito”. E imita Maria Elena Boschi

prev
Articolo Successivo

Pd, Zingaretti: “Temibili non gli avversari ma un congresso in cui si litiga. In passato abbiamo sbagliato strada”

next