Il premier ungherese Viktor Orban è atterrato a Milano poco prima delle 15. Ha raggiunto il quartiere Brera per pranzare poco prima dell’incontro con Matteo Salvini. Queste le sue parole: “Salvini? Vorrei conoscerlo di persona è il mio eroe”. E, ancora: “Abbiamo dimostrato che i confini possono essere difesi. Ci siamo riusciti. È la prova che i migranti in terraferma possono essere fermati. Ora Salvini prova a dimostrare che i migranti possono essere fermati anche in mare. Sosteniamo Salvini in pieno. Bisogna riportarli a casa loro. La gente può essere salvata solo se la convinciamo a non partire”.

(Video di Local Team)

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Incontro Salvini – Orban, Cappato: “Ci mobilitiamo per un’Europa democratica e rispettosa dei diritti umani”

next
Articolo Successivo

Milano, Orbàn pranza in centro: “Berlusconi è un amico, gli ho chiesto il permesso di incontrare Salvini”

next