“Quel ponte collegava Genova con la Francia e la Liguria di Ponente. E sotto passava la ferrovia diretta al porto. I danni economici per la città saranno ingentissimi. C’è il rischio che rimanga isolata”. Così Ferruccio Sansa, inviato de Il Fatto Quotidiano, a Genova dopo il crollo del viadotto Morandi nel quartiere Sampierdarena.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Genova, crollo di ponte Morandi. Rosso: “Le cause del crollo non sono idrauliche, il pilone non sembra essere stato eroso”

next